salta al contenuto

Ricerca altre vendite

Cosa
Procedura
Anno
 
 
Annunci
La ricerca ha prodotto 6 risultati

Inviti ad Offrire

Fallimento 3/2009

Curatore Dott. Orazio Attanasio
Giudice Dott.ssa Giuliana Gaudiano

La curatela ha ricevuto da parte di un offerente una manifestazione di interesse per l’acquisto dei beni immobili di seguito descritti al prezzo di €. 45.000,00

                                                  INVITA

a formulare offerte di acquisto dei seguenti beni: Capannone industriale sito nel Comune di Nocara alla località Piano della Noce in catasto al fg 30, p.lla 250 sub 1 cat. D/7 con superficie complessiva di mq 2.171,14. La parte destinata ad opificio è di mq 2.005,60 quella destinata ad uffici è di mq 165,54. Terreni di qualità pascolo e seminativo contigui al fabbricato: foglio 30, p.lle 71,72, 89,150, 253 (ex 100), 111, 112, 161 (ex 112), 114,118, 199 (ex 118), 91, 99 e 92.

Il compendio è descritto nella perizia di stima in atti e nelle successive integrative; Prezzo base d’asta del lotto unico è di €. 45.000,00. Offerta minima per la partecipazione all’asta €. 45.000,00 In caso di gara il rilancio minimo è fissato in una somma pari ad €. 3.000,00. Ogni offerente, esclusi il fallito e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovrà depositare, presso lo studio del curatore in Castrovillari alla via Cesare Battisti n. 60 entro le ore 12:00 del giorno 27/04/2021, offerta di acquisto in bollo presentata in busta chiusa. L’offerta dovrà essere accompagnata dal deposito di cauzione non inferiore al 10% del prezzo offerto, da effettuarsi a mezzo assegni circolari non trasferibili intestati a “Curatela Fallimento n 3/2009 R.G.F.- Tribunale di Castrovillari”, che dovranno essere inseriti nella busta medesima.
Qualora nel termine indicato pervengano più offerte valide sarà indetta alle ore 12:00 del 28/04/2021 presso lo studio del curatore un’asta informale sulla base dell’offerta più alta. Il rilancio minimo sarà di €. 3.000,00. In caso di mancanza di offerte, gli immobili saranno aggiudicati a colui che ha presentato la manifestazione di interesse. Per ulteriori informazioni e per la consultazione della perizia, e, ove possibile degli altri documenti richiamati in premessa potrà essere fatta esplicita richiesta al curatore. Per tutto quanto non previsto si applicano le vigenti norme di legge.

Dott. Orazio Attanasio tel&fax 0981\27511 - pec: studioattanasio@pec.it

 

 

Data Pubblicazione: 19/01/21

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

 

Composizione crisi da sovraindebitamento

Composizione crisi da sovraindebitamento 1/2020

Liquidatore Dott.ssa Domenica Gallo
Giudice Dott. Alessandro Paone

Il Giudice, dott. Alessandro Paone,
a scioglimento della riserva assunta all’udienza dell’11.12.2020;
- letti gli atti del procedimento in epigrafe, avente ad oggetto la proposta di accordo con i creditori
presentata da Donato Emanuela ai sensi degli artt. 7 e ss. L. n. 3/2012;
- letta la relazione depositata dalla dott.ssa Domenica Gallo, professionista nominata quale O.C.C.,
in data 03.12.2020, da cui si evince che l’accordo è stato raggiunto con creditori rappresentanti il
67,80% dei crediti;
- rilevato che:
• l’istante, rappresentata dall’avv. Maria Antonietta Gabellone, con l’ausilio della dott.ssa
Annalisa Sassone, professionista nominato quale O.C.C., ha formulato, con ricorso
depositato in data 01.07.2019, proposta di piano del consumatore e, in via subordinata, di
accordo con i creditori, corredata da relazione di attestazione di fattibilità predisposta dal
medesimo professionista;
• con decreto del 15.07.2020 è stata dichiarata l’inammissibilità del piano del consumatore;
• con provvedimento del 25.07.2020, ad integrazione del decreto del 15.07.2020, è stata
disposta la conversione del procedimento afferente al piano del consumatore in quello
afferente all’accordo con i creditori, assegnando alla ricorrente termine perentorio di giorni
15 per l’eventuale integrazione della proposta e per la produzione di nuovi documenti, il
tutto corredato da nuova attestazione di fattibilità dell'OCC;
• con comunicazione a mezzo pec del 04.09.2020 la dott.ssa Annalisa Sassone ha rinunciato
all’incarico di O.C.C.;
• con comunicazione a mezzo pec dell’11.09.2020 è stata comunicata la nomina, quale nuovo
O.C.C., della dott.ssa Domenica Gallo;
• con provvedimento del 13.09.2020 è stato quindi disposto che il termine indicato nel
provvedimento del 25.07.2020 per l’integrazione della proposta di accordo e per la
produzione di nuovi documenti sarebbe decorso dal momento della comunicazione, da parte
dell’OCC costituito presso l’ordine dei commercialisti di Castrovillari, del nominativo del
professionista designato in sostituzione di quello rinunciatario;
• l’istante ha proceduto all’integrazione della proposta di accordo con atto depositato in data
25.09.2020, corredato da attestazione di fattibilità predisposta dal professionista nominato
quale O.C.C.;
• con decreto reso in data 28.09.2020, questo Giudice, ritenuta la sussistenza dei requisiti di
cui agli artt. 7, 8 e 9 L. n. 3/2012, ha fissato, ai sensi deM'art. 10 della medesima legge,
l’udienza del 27.11.2020 (poi rinviata all’11.12.2020), disponendo che i creditori,
opportunamente resi edotti dal professionista nominato quale O.C.C., facessero pervenire a
quest’ultimo dichiarazione sottoscritta del proprio consenso alla proposta almeno dieci
giorni prima del 27.11.2020, con avvertimento che in mancanza, avrebbe operato il
principio del silenzio assenso;
• così come comunicato dal professionista con atto depositato in data 03.12.2020, solo Fides
s.p.a. ha espressamente manifestato il proprio dissenso rispetto alla proposta di accordo
avanzata dalla debitrice, mentre gli altri creditori vi hanno tacitamente aderito;
- rilevato che ricorrono i presupposti di ammissibilità di cui all’art. 7 L. n. 3/2012, atteso che
l ’istante:
• risulta versare in stato di sovraindebitamento, trovandosi in una situazione di perdurante
squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte;
• non è soggetto alle procedure concorsuali previste daH’art. 1 L.F., avendo assunto
obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale;
• non ha mai fatto ricorso ai procedimenti previsti dalla L. n. 3/2012 e, pertanto, non ha mai
subito uno dei provvedimenti di cui agli art. 14 e 14 bis L. cit.;
• ha fornito documentazione idonea a consentire la compiuta ricostruzione della sua
situazione economica e patrimoniale;
- letta la proposta di accordo e la documentazione ad essa allegata, da cui si evince che:
• il nucleo familiare della ricorrente è composto esclusivamente dalla ricorrente medesima;
• il reddito da lavoro dipendente netto della ricorrente è pari a 11.053,00 all’anno, mentre le
spese mensili ammontano a 670,00 circa;
• la ricorrente non è proprietaria di beni immobili, ma solo di un autoveicolo (Renault Clio
immatricolato nel 1999). e, inoltre, è titolare di fondi di investimento del valore di 220,00,
di una carta di credito Postepay Evolution con saldo di 6 87,37 e di un libretto di risparmio
cointestato con la madre con saldo di 11,19;
• l’esposizione debitoria dell’istante, pari complessivamente a 39.272,29, è così
riassumibile:
1.250,00, comprensivo di accessori di legge, in prededuzione, nei confronti
dell’O.C.C., dott.ssa Domenica Gallo (compenso);
1.500,00, comprensivo di accessori di legge, in prededuzione, nei confronti dell’avv.
Maria Antonietta Gabellone (compenso);
€ 1.429,04 in via privilegiata, nei confronti del Ministero della Giustizia (spese
procedurali riferibili all’anno 2012);
€ 544,86, in via privilegiata, nei confronti di Regione Calabria - Ufficio Tasse
Automobilistiche (tasse automobilistiche 2013, 2014 e relativa al periodo maggio 2016
-aprile 2017);
€ 1.425,59, in via privilegiata, nei confronti del Comune di Castrovillari - Ufficio TARI
(TARI dal 2014 al 2018);
€ 22.152,30, in chirografo, nei confronti di Banca Intesa Sanpaolo s.p.a.
(finanziamento);
€ 10.640,00, in chirografo, nei confronti di Fides s.p.a.- Gruppo Banco Desio (prestito
con cessione del quinto dello stipendio);
€ 330,50, in chirografo, nei confronti del Ministero dell’Interno (multa per violazione
del c.d.s.);
• negli ultimi cinque anni non è stato compiuto alcun atto di disposizione;
• i debiti in prededuzione nei confronti della dott.ssa Domenica Gallo e dell’avv. Maria
Antonietta Gabellone e quelli privilegiati nei confronti del Ministero della Giustizia, della
Regione Calabria e del Comune di Castrovillari (pari complessivamente a 6.149,49)
saranno estinti integralmente entro 30 giorni dall’omologa dell’accordo attraverso le somme
accantonate dal datore di lavoro a titolo di TFR, al netto delle trattenute fiscali (pari, alla
data del 31.08.2020, a 9.373,76);
• i debiti di natura chirografaria nei confronti della Banca Intesa Sanpaolo s.p.a., della Fides
s.p.a. e del Ministero delflntemo (pari complessivamente a 33.122,80) saranno estinti
nella misura del 20% (quindi limitatamente all’importo complessivo di 6.624,56), in parte,
in un’unica soluzione e proporzionalmente, attraverso le rimanenti somme accantonate dal
datore di lavoro a titolo di TFR (pari a 3.224,27), nonché, per il residuo,
proporzionalmente, attraverso 23 rate mensili (le prime 22 rate dell’importo di 150,00 e
l’ultima dell’importo di 100,29);
- letta la relazione predisposta dal professionista nominato quale O.C.C., da cui emerge che il piano
risulta fattibile e più conveniente rispetto all’alternativa liquidatoria;
ritenuta l’ammissibilità della proposta, atteso che, secondo il costante orientamento della più
recente giurisprudenza di merito, nell’ambito delle procedure di sovraindebitamento, è possibile,
per un verso, l’inserimento di debiti rivenienti da finanziamenti garantiti dalla cessione volontaria
del quinto dello stipendio, nonché, per altro verso, l’utilizzazione, in deroga alle previsioni di cui
all’art. 2120 c.c., dell’intero TFR maturato sino a quel momento; - rilevato che risulta raggiunta la maggioranza indicata dall 'art. 11, co. 2 L. n. 3/2012, avendo
espresso assenso, sia pure tacitamente, creditori chirografari rappresentanti almeno il 60% dei
crediti;
- letto fart. I 1 L. n. 3/2012;
P.T.M.
- omologa l’accordo con i creditori presentato da Donato Emanuela;
- dispone che la A.Z. s.p.a., con sede legale in Catanzaro alla via Gioacchino da Fiore n. 22,
corrisponda a Donato Emanuela l’intero importo del T.F.R. maturato alla data del 31.08.2020;
- dispone che la debitrice effettui i pagamenti nella misura e con le modalità indicate nell’accordo
omologato;
- dispone che la dott.ssa Domenica Gallo, professionista nominato quale O.C.C., vigili sull’esatto
adempimento dell’accordo, comunicando ai creditori ogni eventuale irregolarità e risolvendo le
eventuali difficoltà insorte nella sua esecuzione, onerandolo di tutti gli ulteriori obblighi e attività
previsti dall’art. 13 L. n. 3/2012;
- dispone che l’accordo sia pubblicato sul sito del Tribunale di Castrovillari per trenta giorni con
oscuramento dei dati sensibili.
Manda la cancelleria per le comunicazioni alla ricorrente e al professionista nominato quale O.C.C.
e per la pubblicazione del presente provvedimento sul sito del Tribunale di Castrovillari.
 

 

 

 

 

Data Pubblicazione: 11/01/21

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

 

Crediti

Fallimento 13/2015

Curatore Dott. Fernando Caldiero
Giudice Dott. Alessandro Paone

 

LOTTO Unico
credito del valore nominale di € 32.005,00, vantato dalla fallita verso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, relativo a conguaglio per differenza della retta giornaliera dell’anno 2015, determinata ai sensi del DCA n. 15 del 04/02/2016, e documentato dalla fattura n. 30/2016 del 07.10.2016. L’esistenza del credito è stata confermata dall’ASP di Cosenza con nota prot. 28093 del 04.03.2019, che ha giustificato il ritardo nel pagamento con il mancato trasferimento del fondo regionale finalizzato, come previsto dalla legge regionale 27.04. 2015 n. 11. Il prezzo base è di € 20.162,84, che è stato determinato apportando un’ulteriore riduzione del 30% rispetto al prezzo base del precedente esperimento, già decurtato del 10% rispetto al valore nominale per tenere conto dell’alea relativa ai tempi d’incasso, considerati anche gli interessi maturati e maturandi. La cessione avverrà pro soluto, senza alcun regresso e con esonero di ogni costo maturato e maturando, ivi comprese le spese di trasferimento e quelle necessarie per la notifica al debitore della cessione; 2. credito del valore nominale di € 618.009,64, verso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, relativo a somme residue dovute in relazione alla “quota sociale” delle prestazioni rese dalla fallita negli anni dal 2010 al 2014. Il suddetto credito è stato confermato dall’ASP di Cosenza con nota prot. 28093 del 04.03.2019, che, a seguito della nota prot. 401952 del 27.11.2018 della Regione Calabria, ha attestato che: - il fatturato presentato dal 2010 al 2014 dalla Casa di Riposo ammonta ad € 193.088,02 per il 2010, € 213.018,65 per l’anno 2011, € 191.217,40 per l’anno 2012, € 193.824,08 per l’anno 2013 e € 221.555,87 per l’anno 2014, per un totale complessivo, pertanto, di € 1.012.704,02; - le fatture originali della quota sociale sono state controllate dall’ufficio distrettuale competente, validate e trasmesse, tempo per tempo, per il pagamento delle spettanze di ogni singolo anno all’allora Dipartimento n. 10 – Settore Politiche Sociali – della Regione Calabria; - nel 2018 gli stessi dati contabili sono stati inseriti sulla “Piattaforma” istituita dalla regione per la ricostruzione del debito socio-sanitario; - detratta la somma di € 394.694,38 che la Regione, con nota prot. 401952 del 27/11/2018, ha comunicato di avere erogato alla Casa di Riposo dall’importo complessivamente fatturato e validato di € 1.012.704,02, residua un credito della Casa di Riposo pari alla differenza di € 618.009,64. Il prezzo base è di € 389.346,08, che è stato determinato apportando un’ulteriore riduzione del 30% rispetto al prezzo base del precedente esperimento, già decurtato del 10% rispetto al valore nominale per tenere conto dell’alea relativa ai tempi d’incasso, considerati anche gli interessi maturati e maturandi. La cessione avverrà pro soluto, senza alcun regresso e con esonero di ogni costo maturato e maturando, ivi comprese le spese di trasferimento e quelle necessarie per la notifica al debitore della cessione. 3. credito verso l’ASP di Cosenza riveniente dalla rideterminazione delle tariffe disposta con Decreto del Commissario ad acta n. 454 del 28 ottobre 2015, in ottemperanza alle sentenze del TAR Calabria nn. 834/2012 e n. 835/2012. Con il suddetto DCA sono state rideterminate, a far data dal 01.01.2010, e fino all’entrata in vigore del DC4 n. 62 dell'11.06.2015, le tariffe per le strutture residenziali, semi-residenziali, di riabilitazione estensiva extraospedaliera, della salute mentale e delle tossicodipendenze. Si tratta di credito non certificato, il cui importo è stato stimato, per la sola quota sanitaria, in € 271.893,06, oltre a interessi per € 147.454,93, per un totale di € 419.348,00. Il prezzo base è di € 146.771,00, che è stato determinato apportando un’ulteriore riduzione del 30% rispetto al prezzo base del precedente esperimento, già decurtato del 50% rispetto al valore del credito e degli interessi moratori per tenere conto dell’alea del giudizio e dei tempi d’incasso. La cessione avverrà pro soluto, senza alcun regresso e con esonero di ogni costo maturato e maturando, ivi comprese le spese di trasferimento e quelle necessarie per la notifica al debitore della cessione. Il prezzo base è di Euro 389.395,94 (trecentottantanovemilatrecentonovantacinque/94), oltre imposte.
Data asta : 01/03/21 ore 11:00
Prezzo base asta : Euro 389.395,94
Rilancio Minimo : Euro 20.000,00

 

 

Per informazioni, contattare il curatore Dr. Fernando Caldiero, con studio in Via F. Pirrino n. 37 di
Cetraro (CS), 0982.92461, fernandocaldiero@studiocaldiero.it.
 

 

 

Data Pubblicazione: 10/12/20

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

 

Beni Mobili

Fallimento 10/2014

Curatore Dott. Giuseppe Sciarrotta
Giudice Dott. Alessandro Paone


LOTTO 2
La quota sociale oggetto di stima afferisce alla società Imballaggi Cozzolino s.r.l.. La società suddetta è sorta a seguito di un atto di scissione (cfr. allegato n. 5), risalente, appunto, al 13.01.2012, con il quale ha beneficiato dell’assegnazione da parte della società Plast Calabra dei F.lli Cozzolino s.r.l. (c.f. e p.iva 02601220789) del ramo aziendale relativo alla produzione e commercializzazione di cassette e imballaggi in plastica per l’agricoltura.
Data asta : 02/03/21 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 370.877,62
Rilancio Minimo : Euro 2.500,00


LOTTO 3
ALTRE ATTREZZATURE: 1. Pesa a ponte della portata di 80/ton; 2. Attrezzature varie per riciclaggio della plastica - vedasi tabelle allegate all'avviso di vendita. 1. - PESA A PONTE: E' nella disponibilità della RECYCLING GOM Srl una pesa a ponte usata della marca "BILANCIAI" delle dimensioni di metri 18 x 3 - della portata di Kg. 80.000 (80 ton.) a celle di carico, completa di terminale di pesatura "Bilanciai" D800 e stampante termica STB112, nella classica versione interrata in una fondazione non inferiore ai 100 cm. di altezza.
Data asta : 02/03/21 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 177.187,50
Rilancio Minimo : Euro 2.500,00


LOTTO 4
IMPIANTO FOTOVOLTAICO: costituito da due impianti fotovoltaici per una potenza nominale di circa 100 Kwp realizzati dalla Soc. C IMINO Srl - dell'Ing. Francesco Cimino con sede in Corigliano Calabro. Per ogni impianto FV sono stati installati circa 765/768 moduli di marca Sharp tipo NA-E 130 GS in silicio policristallino/amorfo (Europeo) - struttura di fissaggio in acciaio zincato - n° 14 inverter Fronius IG Plus - quadri di campo, cavi solari, connettori, guaine e canale per impiantistica, materiale elettrico. L'impianto è stato verosimilmente completato nel gennaio 2014, ha una garanzia di 10 anni e risulta collaudato con il disbrigo della pratica di attivazione al distributore (ENEL) e domanda incentivazione al GSE e/o UTF.
Data asta : 02/03/21 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 101.250,00
Rilancio Minimo : Euro 2.500,00


LOTTO 5
Scorte presenti sul piazzale sono costituite da rifiuti di plastica post-consumo di diverse matrici polimeriche e tipologie, a valle degli impianti di selezione della raccolta differenziata urbana, possono essere cedute esclusivamente ad imprese che effettuano direttamente il riciclo.
Data asta : 02/03/21 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 11.342,81
Rilancio Minimo : Euro 500,00


LOTTO 6
Attrezzature d'ufficio comprendenti quadri, scrivanie, computers, librerie, divani, mobiletti e armadi archivio.
Data asta : 02/03/21 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 6.136,88
Rilancio Minimo : Euro 500,00


LOTTO 7
1) Autoveicolo Hyuntdai IX35 CRD1 4WD Suv, 2) Autoveicolo Hyundai Getz GLS CRDI Berlina, 3) Quadriciclo AEON CO. LTD, di cui all’allegato 3, nn 1, 2 e 4.
Data asta : 02/03/21 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 12.543,75
Rilancio Minimo : Euro 500,00



Data Pubblicazione: 02/12/20

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

Beni Mobili

Fallimento 24/2016

Curatore Dott.ssa Francesca Rizzo
Giudice Dott.ssa Giuliana Gaudiano

Si avvisa che la procedura fallimentare n° 24/2016 R.G. Fallimenti - Fallimento società di fatto c.d. “Gruppo Godino” massa 05 Elca Srl CEDE – LOTTO UNICO - al prezzo base d’asta di € 15.000,00 + IVA - al migliore offerente, i seguenti beni mobili;

LOTTO Unico
Composto da: furgone targato BS345LG; autocarro targato PV851230; furgone targato CN384MY; furgone targato DM570YC (alcuni senza targa perché rubati e successivamente ritrovati dalla Forza Pubblica in pessime condizioni), beni mobili inventariati come da verbali inventario Elca Srl massa 05 ancora presenti nei locali e non oggetto di furto, scaffalatura di colore giallo; macchinario di blisteraggio di colore celeste; materiale elettrico vario e senza certificazioni; ponteggio usato in ferro di colore rosso, mobili da ufficio (scrivanie, casseforti vuote).
Data asta : 14/07/20 ore 09:00

 

 

Le offerte - esclusivamente per il lotto unico - dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 13/07/2020 in busta chiusa presso il Curatore Dott.ssa Francesca Rizzo c/o lo Studio Tecnico Ing. Davide Froio Via Bernardino Telesio n° 5, 87064 Corigliano Rossano, area urbana di Rossano (CS). 

 

In data 14/07/2020 alle ore 9:00 in Corigliano Rossano, area urbana di Rossano, alla Via Bernardino Telesio n. 5 c/o Studio Tecnico Ing. Davide Froio, alla presenza degli offerenti il Curatore Dott.ssa Francesca Rizzo provvederà ad aprire le buste depositate.

Ulteriori informazioni e chiarimenti potranno essere richieste al Curatore Dott.ssa Francesca Rizzo da contattare ai seguenti numeri: Tel. 0983/513735 – Cell. 349/1251473

Data Pubblicazione: 18/06/20

 

 

Beni Mobili

Fallimento 10/2014

Curatore Dott. Giuseppe Sciarrotta
Giudice Dott. Alessandro Paone


LOTTO 2
La quota sociale oggetto di stima afferisce alla società Imballaggi Cozzolino s.r.l.. La società suddetta è sorta a seguito di un atto di scissione (cfr. allegato n. 5), risalente, appunto, al 13.01.2012, con il quale ha beneficiato dell’assegnazione da parte della società Plast Calabra dei F.lli Cozzolino s.r.l. (c.f. e p.iva 02601220789) del ramo aziendale relativo alla produzione e commercializzazione di cassette e imballaggi in plastica per l’agricoltura.
Data asta : 16/06/20 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 494.503,50
Rilancio Minimo : Euro 2.500,00


LOTTO 3
ALTRE ATTREZZATURE: 1. Pesa a ponte della portata di 80/ton; 2. Attrezzature varie per riciclaggio della plastica 1. - PESA A PONTE: E' nella disponibilità della RECYCLING GOM Srl una pesa a ponte usata della marca "BILANCIAI" delle dimensioni di metri 18 x 3 - della portata di Kg. 80.000 (80 ton.) a celle di carico, completa di terminale di pesatura "Bilanciai" D800 e stampante termica STB112, nella classica versione interrata in una fondazione non inferiore ai 100 cm. di altezza.
Data asta : 16/06/20 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 236.250,00
Rilancio Minimo : Euro 2.500,00


LOTTO 4
IMPIANTO FOTOVOLTAICO: costituito da due impianti fotovoltaici per una potenza nominale di circa 100 Kwp realizzati dalla Soc. C IMINO Srl - dell'Ing. Francesco Cimino con sede in Corigliano Calabro. Per ogni impianto FV sono stati installati circa 765/768 moduli di marca Sharp tipo NA-E 130 GS in silicio policristallino/amorfo (Europeo) - struttura di fissaggio in acciaio zincato - n° 14 inverter Fronius IG Plus - quadri di campo, cavi solari, connettori, guaine e canale per impiantistica, materiale elettrico. L'impianto è stato verosimilmente completato nel gennaio 2014, ha una garanzia di 10 anni e risulta collaudato con il disbrigo della pratica di attivazione al distributore (ENEL) e domanda incentivazione al GSE e/o UTF.
Data asta : 16/06/20 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 135.000,00
Rilancio Minimo : Euro 2.500,00


LOTTO 5
Scorte presenti sul piazzale sono costituite da rifiuti di plastica post-consumo di diverse matrici polimeriche e tipologie, a valle degli impianti di selezione della raccolta differenziata urbana, possono essere cedute esclusivamente ad imprese che effettuano direttamente il riciclo.
Data asta : 16/06/20 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 15.123,75
Rilancio Minimo : Euro 500,00


LOTTO 6
Attrezzature d'ufficio comprendenti quadri, scrivanie, computers, librerie, divani, mobiletti e armadi archivio.
Data asta : 16/06/20 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 8.182,50
Rilancio Minimo : Euro 500,00


LOTTO 7
1) Autoveicolo Hyuntdai IX35 CRD1 4WD Suv, 2) Autoveicolo Hyundai Getz GLS CRDI Berlina, 3) Quadriciclo AEON CO. LTD, di cui all’allegato 3, nn 1, 2 e 4.
Data asta : 16/06/20 ore 17:30
Prezzo base asta : Euro 16.725,00
Rilancio Minimo : Euro 500,00



Data Pubblicazione: 12/03/20

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.