salta al contenuto

Ricerca altre vendite

Cosa
Procedura
Anno
 
 
Annunci
La ricerca ha prodotto 4 risultati

Beni Mobili

Fallimento 14/2014

Curatore Avv. Carlo Giuseppe Cardile
Giudice Dott.ssa Giuliana Gaudiano


LOTTO 1
CORNICI
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 11,68


LOTTO 11
OROLOGI BURG
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 43,64


LOTTO 12
OROLOGI SWATCH
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 17,74


LOTTO 13
OROLOGI VARIA TIPOLOGIA E MARCA ED ACCESSORI
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 49,98


LOTTO 14
BIGIOTTERIA
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 72,16


LOTTO 17
PIETRE SFUSE VARIO TIPO
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 38,28


LOTTO 18
ARTICOLI VARI
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 8,42


LOTTO 2
BOMBONIERE
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 6,05


LOTTO 20
MOBILI USATI
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 377,14


LOTTO 5
portafiori – porta candele- porta essenze – porta cenere ed oggettistica in vetro
Data asta : 07/04/20 ore 19:15
Prezzo base asta : Euro 29,55



Data Pubblicazione: 11/02/20

Crediti

Fallimento 13/2015

Curatore Dott. Fernando Caldiero
Giudice Dott.ssa Maria Letizia Filomena Calì

 

LOTTO Unico
1) credito del valore nominale di € 32.005,00, vantato dalla fallita verso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, relativo a conguaglio per differenza della retta giornaliera dell’anno 2015, determinata ai sensi del DCA n. 15 del 04/02/2016, e documentato dalla fattura n. 30/2016 del 07.10.2016. L’esistenza del credito è stata confermata dall’ASP di Cosenza con nota prot. 28093 del 04.03.2019, che ha giustificato il ritardo nel pagamento con il mancato trasferimento del fondo regionale finalizzato, come previsto dalla legge regionale 27.04. 2015 n. 11. 2) credito del valore nominale di € 618.009,64, verso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, relativo a somme residue dovute in relazione alla “quota sociale” delle prestazioni rese dalla fallita negli anni dal 2010 al 2014. Il suddetto credito è stato confermato dall’ASP di Cosenza con nota prot. 28093 del 04.03.2019, che, a seguito della nota prot. 401952 del 27.11.2018 della Regione Calabria, ha attestato che: - il fatturato presentato dal 2010 al 2014 dalla Casa di Riposo ammonta ad € 193.088,02 per il 2010, € 213.018,65 per l’anno 2011, € 191.217,40 per l’anno 2012, € 193.824,08 per l’anno 2013 e € 221.555,87 per l’anno 2014, per un totale complessivo, pertanto, di € 1.012.704,02; - le fatture originali della quota sociale sono state controllate dall’ufficio distrettuale competente, validate e trasmesse, tempo per tempo, per il pagamento delle spettanze di ogni singolo anno all’allora Dipartimento n. 10 – Settore Politiche Sociali – della Regione Calabria; - nel 2018 gli stessi dati contabili sono stati inseriti sulla “Piattaforma” istituita dalla regione per la ricostruzione del debito socio-sanitario; - detratta la somma di € 394.694,38 che la Regione, con nota prot. 401952 del 27/11/2018, ha comunicato di avere erogato alla Casa di Riposo dall’importo complessivamente fatturato e validato di € 1.012.704,02, residua un credito della Casa di Riposo pari alla differenza di € 618.009,64. Il prezzo base è di € 556.208,68, che è stato determinato apportando al valore nominale una riduzione del 10% per tenere conto dell’alea relativa ai tempi d’incasso, considerati anche degli interessi maturati e maturandi. La cessione avverrà pro soluto, senza alcun regresso e con esonero di ogni costo maturato e maturando, ivi comprese le spese di trasferimento e quelle necessarie per la notifica al debitore della cessione. 3 )credito verso l’ASP di Cosenza riveniente dalla rideterminazione delle tariffe disposta con Decreto del Commissario ad acta n. 454 del 28 ottobre 2015, in ottemperanza alle sentenze del TAR Calabria nn. 834/2012 e n. 835/2012. Con il suddetto DCA sono state rideterminate, a far data dal 01.01.2010, e fino all’entrata in vigore del DC4 n. 62 dell'11.06.2015, le tariffe per le strutture residenziali, semi-residenziali, di riabilitazione estensiva extraospedaliera, della salute mentale e delle tossicodipendenze. Si tratta di credito non certificato, il cui importo è stato stimato, per la sola quota sanitaria, in € 271.893,06, oltre a interessi per € 147.454,93, per un totale di € 419.348,00. Il prezzo base è di € 209.674,00, determinato apportando una riduzione del 50% al valore del credito e degli interessi moratori, per tenere conto dell’alea del giudizio e dei tempi d’incasso. La cessione avverrà pro soluto, senza alcun regresso e con esonero di ogni costo maturato e maturando, ivi comprese le spese di trasferimento e quelle necessarie per la notifica al debitore della cessione.
Data asta : 20/03/20 ore 16:00
Prezzo base asta : Euro 794.686,73
Rilancio Minimo : Euro 20.000,00

 

 

Per informazioni, contattare il curatore Dr. Fernando Caldiero, con studio in Via F. Pirrino n. 37 di
Cetraro (CS), 0982.92461, fernandocaldiero@studiocaldiero.it.

 

 

Data Pubblicazione: 05/02/20

 

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

 

Affitti

Concordato Preventivo 3/2016

Liquidatore Dr. Giuseppe Giacomantonio
Giudice Dott.ssa Elvezia Antonella Cordasco


LOTTO 3
Mobili arredi e attrezzature ufficio I singoli beni costituenti il lotto posto in vendita sono identificati nelle tabelle riportate nel documento denominato “identificazione composizione lotti beni mobili” pubblicato in allegato al presente avviso.
Data asta : 13/05/20 ore 16:00
Prezzo base asta : Euro 10.725,00
Rilancio Minimo : Euro 1.000,00


LOTTO 4
Attrezzatura comune linea tegole e forati I singoli beni costituenti il lotto posto in vendita sono identificati nelle tabelle riportate nel documento denominato “identificazione composizione lotti beni mobili” pubblicato in allegato al presente avviso.
Data asta : 13/05/20 ore 16:00
Prezzo base asta : Euro 323.977,50
Rilancio Minimo : Euro 5.000,00


LOTTO 5
Linea tegole I singoli beni costituenti il lotto posto in vendita sono identificati nelle tabelle riportate nel documento denominato “identificazione composizione lotti beni mobili” pubblicato in allegato al presente avviso.
Data asta : 13/05/20 ore 16:00
Prezzo base asta : Euro 790.500,00
Rilancio Minimo : Euro 50.000,00


LOTTO 6
Linea forati I singoli beni costituenti il lotto posto in vendita sono identificati nelle tabelle riportate nel documento denominato “identificazione composizione lotti beni mobili” pubblicato in allegato al presente avviso.
Data asta : 13/05/20 ore 16:00
Prezzo base asta : Euro 471.300,00
Rilancio Minimo : Euro 50.000,00



Data Pubblicazione: 22/01/20

Documentazione disponibile:

Inviti ad Offrire

Fallimento 29/2017

Curatore Dott. Fernando Caldiero
Giudice Dott.ssa Elvezia Antonella Cordasco


LOTTO Unico
Il ramo di azienda oggetto della presente procedura (di seguito, il Ramo di Azienda) è costituito dall’accorpamento di due Rami di Azienda tra loro complementari: il ramo d’azienda “Mangimificio” (Business Unit 1 ovvero Business Unit “Mangimificio” “Uova”) e il Ramo d’azienda “Uova” (Business Unit 2 ovvero Business Unit “Uova”). I due rami, individuati con tutti i gravami e le formalità pregiudizievoli insistenti sugli stessi e sui beni che li compongono nella perizia di stima redatta dal prof. Alfonso Di Carlo del 18 giugno 2018, cui si rinvia per una più dettagliata descrizione, sono i seguenti: Business Unit 1: Ramo di Azienda esercitato in Amelia (TR) – business unit Mangimificio - costituito dall’impianto industriale per la produzione di mangimi per uso zootecnico – produzione per l’alimentazione degli animali di allevamento, così composto: 1) Fabbricati fabbricato adibito a mangimificio di più vani e piani, censito al N.C.E.U.: Foglio 73, p.lla 275, sub. 2, categoria D/1 R.C. euro 21.020,00. Per una superficie effettiva di mq. 11.450 e una superficie commerciale di mq. 9.465 (Cfr. perizia arch. Vattimo). 2) Terreni e aree edificabili Consistono nelle aree attigue e funzionali al complesso industriale, ovvero le aree libere come i piazzali, gli spazi di manovra potenzialmente edificabili e le aree verdi con esclusione delle aree non rientranti nella zonizzazione di PRG corrispondenti a strade, a parcheggi e alle fasce di rispetto1 (Cfr. perizia arch. Vattimo). 3) Impianti, macchinari, attrezzature e arredi Per quanto riguarda i dettagli relativi agli impianti si rimanda agli allegati n. 3/A e n. 5/A della perizia ex art. 87 l.f. dell’arch. Vattimo. 4) Marchio Il marchio è riportato in tabella (all. n. 1), dove è indicata la data di deposito, quella di registrazione, nonché la classe di riferimento e la scadenza; 5) Contratti commerciali La procedura non ha individuato, con riferimento a questo specifico comparto mangimi, contratti commerciali in essere - eccettuati i contratti di filiera e, segnatamene, quello del 16 luglio 2018 con la ex partecipata Fattorie Novelli s.r.l. - in quanto la produzione è rivolta alle aziende del gruppo; 6) Dipendenti La procedura ha indicato, con riferimento a questo comparto, l’allocazione del personale in complessive 1 unità lavorativa. Business Unit 2: Ramo di Azienda esercitato negli stabilimenti di Spoleto avente ad oggetto l’attività produttiva consistente nella raccolta, selezione e commercializzazione di uova fresche (marchio Ovito) e nella trasformazione di uova in ovo prodotti e relativa commercializzazione, così composto: Terreni: - appezzamento di terreno esteso su are sedici e centiare dieci; - appezzamento di terreno esteso su are ventitré e centiare novanta; Fabbricati - fabbricato alla frazione San Giovanni di Baiano; - fabbricato denominato “Casa Verde”; Impianti attrezzature e arredi: si rinvia agli allegati 1/A e 1/B della perizia ex art. 87 redatta dall’arch. Vattimo; Marchi: cfr. tabella allegata sub 1 alla perizia del Prof. Di Carlo; Contratti commerciali: sono quelli indicati nella tabella allegata sub 2 alla perizia del Prof. Di Carlo, nonché il contratto di reciproca fornitura con la ex partecipata Fattorie Novelli s.r.l. del 16 luglio 2018; Dipendenti: n. 45 unità lavorative come individuate dalla Procedura fallimentare, compresi gli addetti alle attività amministrative che vengono svolte nella sede di Terni, Via del Commercio 22. Il canone mensile posto a base del presente bando per l’affitto del Ramo di Azienda composto dalle due Business Unit di cui sopra è pari a: 17.600,00 (euro diciasettemilaseicento/00) oltre imposte dovute ai sensi delle vigenti disposizioni di legge. Il numero complessivo di addetti è pari a n. 46 unità.
Data asta : 12/02/20 ore 15:00
Prezzo base asta : Euro 17.600,00



Data Pubblicazione: 18/12/19